top of page

Sensibilità e Specificità di un test Diagnostico e i test Rapidi

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la sensibilità dei test antigenici rapidi quando confrontati con RT-PCR su campioni delle alte vie respiratorie (nasale o nasofaringeo) appare essere molto variabile (0- 94%).
La sensibilità dei test autorizzati, secondo quanto dichiarato dai produttori, ha una sensibilità tra l’84%
e il 98%
, a condizione però che l’esame venga effettuato nel periodo di maggiore viremia, ossia nei primi giorni immediatamente precedenti alla insorgenza dei sintomi o nei 5-7 giorni successivi (Guglielmi G. Nature 2020). La specificità è generalmente sempre elevata (>97%).
depositphotos_117555498-stock-illustration-test-tubes-set-medicine-icon.jpg
Cattura.PNG

Vediamo cosa ci dicono questi valori...

 

La sensibilità e la specificità sono due misure che vengono impiegate per valutare la capacità di individuare, fra le unità di una popolazione, quelle provviste del «carattere» ricercato e quelle che invece ne sono prive. Quasi sempre, quando si esegue un test, il carattere ricercato è rappresentato dalla presenza di una malattia.

La sensibilità risponde alla domanda: "quanti